Tragedia all’Argentario. La comandante dei vigili urbani spara al figlio 17enne e poi si uccide. Indagano i carabinieri

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La comandante della polizia municipale di Monte Argentario, Loredana Busonero, ha prima ucciso il figlio 17enne e poi si è tolta la vita. Avrebbe sparato con la pistola d’ordinanza a Porto Santo Stefano (Grosseto). Il figlio, colpito alla testa, è morto poco dopo. Doveva essere trasferito in elisoccorso all’ospedale Le Scotte di Siena, ma è morto ancora prima.

Sul posto sono intevenuti i carabinieri della compagnia di Orbetello. Ancora ignoti i motivi che hanno portato la donna di 55 anni all’omicidio-suicidio. Due anni fa era rimasta vedova. Il marito, Marco Visconti, era l’ex sindaco dell’Argentario e ancor prima vicepresidente della provincia di Grosseto. La donna fino a ieri ha prestato regolarmente servizio nel comune dove lavorava ormai da anni.