Armiamoci e partite. Renzi prolunga la guerra in Afghanistan di almeno un altro anno. L’ordine di Obama è arrivato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ancora non è chiaro l’Italia che “pesci vuole prendere” sulla questione Afghanistan. Da almeno due anni si parla di un graduale disimpegno dell’Italia per arrivare al ritiro definitivo dall’Afghanistan. Ma ancora niente. Anzi il premier, oggi in un passaggio del suo discorso all’Università di Venezia, ha allungato i tempi: “L’Italia sta decidendo in queste ore quale posizione tenere in Afghanistan. Avete sentito tutti cosa ha detto il presidente Barack Obama. Stiamo valutando se prolungare di un altro anno la nostra presenza in Afghanistan, come ci è stato chiesto dall’amministrazione americana”. A oggi sono 750 i soldati italiani tra Kabul e Herat.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA