Arrivano due cavalieri bianchi: Mercatone Uno non chiuderà. Lo Sviluppo economico autorizza la vendita: salvi 68 magazzini e 2mila posti di lavoro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si salvano 68 punti vendita e insieme a questi oltre duemila posti di lavoro della catena commerciale Mercatone Uno, finita in amministrazione straordinaria dopo una crisi dalla quale sembrava non potersi rialzare. Garantita la continuità aziendale e l’avvio della procedura di vendita al gruppo Shernon holding, che acquisirà 55 magazzini e il marchio, la logistica e la sede di Imola. Gli altri 13 punti vendita saranno ceduti invece al Gruppo Cosmo, che opera col marchio Globo. Il via libera all’operazione è arrivato ieri dal Ministero dello Sviluppo economico, dove si è tenuto il vertice tra Governo e i commissari straordinari Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari, con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali.

Futuro più sereno – I commissari hanno illustrato i contenuti dell’autorizzazione ministeriale all’aggiudicazione dei compendi aziendali relativa a 68 punti vendita (su 74 oggetto del bando di cessione). La notizia positiva è che oltre ai 59 punti vendita rimasti attivi, sono stati aggiudicati anche 9 punti vendita attualmente chiusi. Soddisfazione anche per i due acquirenti individuati a conclusione della lunga e complessa procedura di vendita. Shernon Holding è una società costituita da un gruppo di imprenditori del settore che garantirà la continuità dell’attività e dell’insegna Mercatone Uno. Anche Cosmo, che rileva 13 punti vendita, è un noto gruppo nazionale, con il marchio “Globo” di comprovata esperienza e affidabilità. Con questo esito della procedura di vendita sarà consentita la salvaguardia di oltre duemila posti. Perciò i commissari straordinari hanno espresso soddisfazione per la soluzione individuata in un contesto molto complesso, peraltro caratterizzato dalla negativa congiuntura economica dei consumi e del settore di riferimento. Ciò consentirà al Gruppo di superare la grave crisi che ne aveva determinato l’insolvenza, scongiurando, così, il fallimento.

Palla ai sindacati – L’incontro con i sindacati di ieri al Mise – ha commentato l’azienda – si è svolto in un clima costruttivo e responsabile, nella consapevolezza che con il contributo di tutti sarà possibile  anche un rilancio dell’intera catena commerciale Mercatone Uno. A seguito dell’appuntamento di ieri verrà adesso dato avvio alle procedure di consultazione sindacale, al cui esito positivo  è subordinata la definitiva cessione dei compendi aziendali. Mercatone Uno, che ha tra i suoi punti vendita anche due siti a Roma e Capena, ha una presenza su tutto il territorio nazionale .