Authority, è arriva la fumata bianca. Camera e Senato eleggono i componenti di Agcom e privacy dopo oltre un anno di stallo e rinvii

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo un ritardo di un anno, il “giorno dei giorni” è arrivato. Oggi Camera e Senato hanno eletto i 8 componenti di Agcom e Autorità Garante della privacy. A Palazzo Madama, per il collegio del Garante per la protezione dei dati personali (Privacy), sono stati eletti Agostino Ghiglia e Pasquale Stanzione. Riguardo all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), gli eletti sono Laura Aria e Elisa Giomi. La Giomi è una docente universitari indicata dai 5 Stelle) mentre Stanzione è un giurista in quota Pd. Alla Camera, dove i componenti delle authority da nominare erano 5, sono stati eletti Antonello Giacomelli (Pd, già sottosegretario alle Comunicazioni gradito a Silvio Berlusconi) ed Enrico Mandelli, per l’Autorità Garante per le Comunicazioni, e Guido Scorza (esperto del settore) e Ginevra Cerrina Feroni per il Garante della Privacy.  Resta da nominare la presidenza dell’Agcom, che spetta al Governo. Tra i favoriti c’è Roberto Chieppa, attuale segretario generale di Palazzo Chigi e gradito al premier Giuseppe Conte.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA