Bagnasco sale in cattedra per fare politica. E frena la riforma della scuola: “Fatta troppo in fretta”

La Chiesa torna ancora una volta a fare politica. Il cardinale e presidente della Cei, Angelo Bagnasco, durante la conferenza stampa conclusiva dell’assemblea dei vescovi non ci gira intorno e dice la sua sulla riforma della Scuola: “Non dobbiamo farci prendere dalla fretta per arrivare in fretta a concludere. Un tempo più disteso e non con l’acqua alla gola avere più tempo per sentirsi, è la premessa per risultati migliori”, ha detto Bagnasco, “Se poi ci sono urgenze (l’assunzione dei precari, ndr) che si possono risolvere in tempi brevi nulla toglie che si possano eventualmente scorporare e dare risposte subito”. Bagnasco promuove l’idea del reddito minimo, mentre sospende il giudizio sul Jobs Act. In attesa di avere ulteriori elementi per valutarelo.

Bagnasco sale in cattedra per fare politica. E frena la riforma della scuola: “Fatta troppo in fretta”
Pubblicato il - Aggiornato il alle 10:10
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram