Bambina ritrovata in Molise: tutto quello che non torna su Nicole scomparsa a 5 anni a Campobasso

bambina ritrovata in Molise
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Bambina ritrovata in Molise: la piccola Nicole è scomparsa a 5 anni in provincia di Campobasso ed è stata salvata dopo circa 12 ore. Pare che la piccola sia scappata di casa: quali sono i motivi del gesto e cosa non torna sulla vicenda?

Bambina ritrovata in Molise nei boschi a 12 ore dalla scomparsa

La bimba scomparsa nella serata di sabato 2 aprile in provincia di Campobasso è stata ritrovata in prossimità di un campo sportivo situato a circa un chilometro e mezzo dall’abitazione in campagna in cui vive con la famiglia. La piccola Nicole, 5 anni, è stata recuperata viva a circa 12 ore dal suo allontanamento ed è apparsa in buone condizioni, nonostante la notte trascorsa a temperature sotto lo zero.

A quanto si apprende, la bambina è stata avvistata da un elicottero della polizia a bordo del quale si trovavano gli uomini del Soccorso alpino. Nicole si trovava tra i rovi nella boscaglia e, secondo quanto riferito da Ettore Mascieri, uno dei soccorritori del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico che ha partecipato alle ricerche della bambina ritrovata in Molise, “sta bene”. Mascieri ha anche riferito: “Era solo infreddolita ma è una bambina forte e ha resistito anche alla temperatura rigida della notte. L’abbiamo individuata dall’alto con l’elicottero della polizia di stato in un luogo distante in linea d’aria meno di un chilometro da casa. Durante il tragitto sul velivolo non sembrava spaventata e ha anche voluto indossare il berretto della polizia”.

Nicole scomparsa a 5 anni a Campobasso: scappata dopo un rimprovero della madre

Sulla base delle informazioni sinora diffuse, sembra che la piccola Nicole di 5 anni sia fuggita dalla finestra di casa dopo essere stata rimproverata dalla madre. Approfittando del fatto che la mamma stesse allattando il fratellino, infatti, la bimba ha accostato una sedia a una finestra e si è sporta per uscire dall’abitazione. La finestra usata per sgattaiolare via si trova al piano terra della casa, a circa un metro di altezza dal suolo.

Dopo aver notato l’assenza della figlia, i genitori di Nicole hanno subito dato l’allarme e in centinaia si sono attivati per partecipare alla ricerca. Per 12 ore, infatti, vigili del fuoco, polizia, carabinieri, volontari e uomini del soccorso alpino hanno cercato la piccola, concentrando le ricerche soprattutto nel bosco che si estendeva nei pressi dell’abitazione.

Tutto quello che non torna sulla bambina ritrovata in Molise: i dubbi della nonna

In merito alla scomparsa della bambina ritrovata in Molise, la nonna della piccola, Angela Fracassi, 40 anni e impiegata presso un biscottificio, ha espresso alcuni dubbi circa le dinamiche della fuga della nipotina. Fracassi, infatti, ha dichiarato a la Repubblica: “Ieri sera sono stata malissimo, ho pianto: io non credo che Nicole sia scappata da sola, in quel modo, nel buio della notte. Non ha mai fatto una cosa del genere. Voglio sapere la verità. Se si fosse persa da con quel freddo, nel buio, si sarebbe messa a urlare. C’erano decine di persone che la cercavano con le torce: qualcuno l’avrebbe sentita – e ha aggiunto –. Io penso che qualcuno, una o più persone, si siano affacciate da fuori alla finestra e l’abbiano presa. Magari l’hanno portata da qualche parte e poi stamattina, pentiti, l’hanno fatta ritrovare, altrimenti quello che è successo non si spiega”.

La nonna della piccola di 5 anni, inoltre, continua a chiedersi “come abbia fatto la bimba a sopravvivere a quel gelo” e ha aggiunto: “Sabato notte nevicava. Lei è una bambina socievole, vivace. È una grande appassionata di internet, dei videogiochi. Va da sola su Youtube a vedere Luí e Sofí, i suoi cartoni preferiti”.

Sulla vicenda, nel tardo pomeriggio di domenica 3 aprile, il pm incaricato dalla procura di Campobasso con gli investigatori della squadra Mobile e i carabinieri del Nucleo investigativo di Campobasso hanno interrogato Nicole che, attualmente, è ricoverata in osservazione in ospedale. Le forze dell’ordine, quindi, stanno indagando al fine di chiarire tutti gli aspetti che hanno portato alla scomparsa della bambina.