Basta falsità nei confronti del MoVimento 5 Stelle. Grillo e Di Maio pubblicano il video che smentisce l’aggressione all’inviato di Rete4

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Beppe non è mai stata una persona violenta e questo video, diffuso qualche ora fa proprio da lui, lo dimostra. L’attacco che gli è stato rivolto nei giorni scorsi è vergognoso. Basta falsità e aggressioni nei confronti del MoVimento 5 Stelle”. E’ quanto scrive su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, pubblicando il video che scagiona il fondatore del Movimento, Beppe Grillo, dall’accusa, che gli era stata rivolta da diversi media, di aver aggredito, sulla spiaggia di Marina di Bibbona, l’inviato della trasmissione di Rete4 Dritto e rovescio, Francesco Selvi. Il video inizia con la frase: “Attenzione! Le immagini che seguono potrebbero urtare la sensibilità dei giornalisti onesti”.

“Quanto svelato dalle telecamere di sorveglianza rivelano la bassezza – scrive il Movimento Cinque Stelle -, la frode e la totale decadenza a cui è arrivata la presunta informazione targata Del Debbio e Retequattro. Il conduttore e il sedicente giornalista dovrebbero chiudere bottega per evitare di inquinare ulteriormente la vita pubblica ed evitare di continuare a i ingannare cittadini. L’ordine dei giornalisti ha qualcosa da dire o continuerà a dormire sonni tranquilli mentre certi personaggi continuano a infangare la professione? Chi ha accusato Beppe Grillo deve chiedere scusa”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA