Basta perdere altro tempo sulla difesa comune in Europa. Per il ministro della Difesa Guerini è giunto il momento di trovare un accordo

LORENZO GUERINI
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Difesa comune, serve coraggio: L’Unione Europea sia ambiziosa”. É quanto afferma il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini che, in una intervista al “Messaggero“, chiede uno scatto sul terreno miliare. “Una maggiore ambizione da parte dell’Europa non significa affrancarsi o smarcarsi da qualcosa. Anzi, vorrei essere molto chiaro su questo punto: l’architrave della nostra sicurezza è e resta l’indissolubilità del rapporto transatlantico”.

“Si sta finalmente riconoscendo nella dimensione della sicurezza e della difesa un tassello fondamentale nella costruzione di un’Unione più capace di competere sulla scena mondiale. Vorrei, però, invitare a una riflessione molto concreta: prima di essere una questione tecnica, di numeri e di assetti in campo, che sono certamente importanti, il tema è tutto di scelta politica. Io penso che il cuore della questione sia innanzitutto ed essenzialmente questo. Oggi l’Unione europea sta svolgendo una riflessione strategica approfondita, è il momento che si compiano convinte e coraggiose scelte politiche e l’Italia sta dando un contributo importante in questo senso per tenere alto il livello di discussione” conclude Guerini.