Bersani chiude la porta del Nazareno. Schiaffone a Renzi. L’ex segretario non andrà alla riunione dei gruppi dem

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Aria tesa in casa Partito democratico. Un inviperito Pier Luigi Bersani fa sapere di non avere alcuna intenzione di partecipare alla riunione dei gruppi dem convocata per domani al Nazareno dal segretario, Matteo Renzi. “Non ci penso proprio”, dice Bersani in un’intervista pubblicata domani su Avvenire, “perché io m’inchino alle esigenze della comunicazione, ma che gli organismi dirigenti debbano diventare figuranti di un film non ci sto”. L’ex segretario dem è fortemente sfiduciato dopo il Jobs Act. Proprio non gli piace la riforma del lavoro e non lo ha nascosto affatto. Quindi l’avvertimento al premier sull’Italicum: “Se la riforma della Costituzione va avanti così io non accetterò mai di votare la legge elettorale”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA