Black Keys a Roma. Il Rock-blues riscopre la Capitale. Unica tappa italiana per il 2014: il duo di Akron a Capannelle

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Consalvo Romeo

Non è un sogno. Torneranno in Italia. E finalmente faranno tappa nella Capitale. I leggendari Black Keys si esibiranno il prossimo 8 luglio all’Ippodromo delle Capannelle, nell’ambito della rassegna musicale Rock in Roma. Il duo rock-blues, composto da Dan Auerbach (voce e chitarra) e Patrick Carney (batteria), proporrà ai suoi fan una ricetta musicale unica, che amalgama i robusti sapori del rock psichedelico a una tradizionale base tutta blues. E anche stavolta gli iniziati stenteranno a credere che questa magia possa essere prodotta da soltanto due musicisti. I Black Keys vengono da Akron (Ohio) cittadina americana tristemente famosa per essere la “Capitale mondiale della gomma”. Il nome della band è stato ispirato da un artista schizofrenico e amico, che ha usato il termine “tasti neri” per descrivere le cose che non gli piacevano della gente di cui non si fidava. Gli esordi sono nel lontano 2002 con The Big Come Up un album registrato per la Alive Records con pochi soldi ma che attira subito l’attenzione dei media musicali e dei produttori cinematografici che utilizzano alcuni brani nei loro lavori; Breaks è stata utilizzata nel film del 2008 RocknRolla di Guy Ritchie mentre Busted è stata invece utilizzata nella serie tv Sons of Anarchy.Dopo anni di produzione si impongono nettamente sulle scene musicali nell’anno 2010 con l’album Brothers (prodotto dall’eclettico Danger Mouse) vendendo oltre 73 mila copie solo nella prima settimana e conquistando 3 Grammy Awards. Ma è con El Camino, del 2011, che la band si afferma a tutti gli effetti, grazie ai singoli Lonely Boy (in cui l’attore Derrick Tuggle balla per tutta la durata del pezzo nel corridoio di un motel) e Gold on the Ceiling, che per mesi sono state passate da tutte le trasmissioni radiofoniche del mondo, compresa l’Italia. In un’ intervista a Rolling Stones, Dan, parlando del video di Lonely Boy dice:”Avevamo pronto un’altro clip, più complesso, ma dopo aver provato a filmare Derrick che ballava e basta, non abbiamo avuto ripensamenti”. Anche questo album, prodotto da Danger Mouse e dai The Black Keys stessi, si aggiudica 3 Grammy Awards (Best Album Rock, Best Rock Song, Best Rock performance), vendendo oltre 2 milioni copie in tutto il mondo. Nel prossimo tour ci aspettiamo tutti i successi dei loro 7 dischi passati tra l’altro Dan e Patrick hanno dato notizia a inizio 2013 che il nuovo album sarebbe uscito quest’anno, ma al momento non si hanno notizie. Certo è che I Black Keys sono un duo super impegnato : Dan ha in attivo anche un album da solista (Keep it Hid, 2009), mentre Patrick insieme a legende dell’hip pop ha dato vita al progetto Blakroc. Nel frattempo godiamoceli live nel loro spumeggiante ed esplosivo concerto nella suggestiva location di Capannelle.