Blitz della Raggi a Casapound. La sindaca si presenta con la Polizia e intima al movimento di estrema destra di rimuovere la scritta dall’edificio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Ripristiniamo la legalità. Oggi notificato atto che impone di eliminare la scritta abusiva di Casapound dall’edificio occupato in via Napoleone III, simbolo della prepotenza”. E’ quanto ha annunciato, questa mattina su Twitter, la sindaca di Roma, Virginia Raggi, a margine di un blitz, compiuto nell’edificio di via Napoleone III occupato da anni dal movimento di estrema destra. Il provvedimento stabilisce un termine temporale, entro il quale la scritta, apposta abusivamente sullo stabile, dovrà essere rimossa. “Cosa fa il Sindaco di Roma la mattina? Sarà in ufficio a preoccuparsi di trasporti, immondizia, campi nomadi, immigrazione, sbandati che vivono in strada in pieno centro? No eccola qui, in diretta sotto CasaPound, la sua ossessione”, scrive CasaPound Italia sul suo profilo Facebook.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I politici in fila dalle Lobby

Nel Paese dove il re dei conflitti d’interesse, Silvio Berlusconi, può diventare Presidente della Repubblica, che speranza ha una legge che regoli sul serio i rapporti tra lobby, politica e affari? Se a qualcuno sfuggisse la risposta, è illuminante seguire l’iter parlamentare della norma che

Continua »
TV E MEDIA