Bollette volanti. La luce costerà meno, ma rincara il gas: gli italiani ci rimettono 12 euro al mese

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ottobre inizia con delle variazioni sulle bollette. Ma sull’ottovolante del saliscendi ci rimetteranno gli italiani: che pagheranno di più il metano proprio con l’arrivo della stagione più fredda. Secondo le stime, infatti, una famiglia tipo ci rimetterà 12 euro al mese.

“Dal prossimo 1° ottobre per la famiglia-tipo la bolletta dell’elettricità registrerà un calo del -1,1%, mentre per il gas l’aggiustamento sarà del +1,7%. È quanto prevede l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il quarto trimestre 2016”, ha riferito l’Autorità per l’Energia.

“Nonostante la riduzione della luce, è una pessima notizia, considerato che stanno arrivando i mesi freddi e che la bolletta del gas incide molto di più sul bilancio di una famiglia rispetto a quella dell’elettricità. Insomma, i venditori di gas non rinunciano al vizietto di alzare i prezzi quando arriva il freddo” afferma Pieraldo Isolani, responsabile settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Un brutto colpo per le famiglie che già faticano ad arrivare a fine mese. Per una famiglia tipo significa pagare, su base annua (non, quindi, secondo l’anno scorrevole, ma dal 1° ottobre 2016 al 1° ottobre 2017), 5,50 euro in meno per la luce e 17,50 euro in più per il gas. Un bilancio, quindi, negativo per 12 euro. Un importo non elevato in termini assoluti, ma che rischia di mandare definitivamente in tilt i bilanci di chi è già in difficoltà” prosegue Isolani. Per questo, se il Governo vuole davvero abbassare le tasse nella prossima Legge di stabilità, è bene che cominci proprio dalle imposte di luce e gas, pari, rispettivamente, al 38,55% e 39,26%”, conclude Isolani.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA