Bombe made in Italy vedute all’Arabia Saudita nella sanguinosa guerra in Yemen. Il Movimento 5 Stelle presenta un esposto alla Procura di Roma

dalla Redazione
Cronaca

Torna d’attualità l’annosa vicenda, dimenticata dal Governo italiano, delle bombe vendute dall’Italia all’ Arabia Saudita e sistematicamente usata dalla coalizione saudita nella guerra in Yemen. Ieri, infatti, i parlamentari M5S delle commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato hanno depositato un esposto presso la Procura di Roma per chiedere che la magistratura indaghi sulla presunta vendita di bombe da parte dell’Italia a un Paese impegnato in un sanguinoso conflitto con lo Yemen mai autorizzato dall’Onu e che ha già causato migliaia di morti tra i civili.

“L’esposto – spiegano i parlamentari M5S- nasce da diverse notizie di stampa e in particolare dai servizi della trasmissione tv Le Iene che con prove video e testimonianze hanno ripetutamente denunciato il coinvolgimento e le responsabilità del nostro Paese”. Peraltro già la Procura di Brescia e quella di Cagliari stanno indagando da settimane sulla vicenda delle bombe vendute all’ Arabia e usate in Yemen.