Borsa: l’Europa parte in rialzo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Avvio di settimana in rialzo per le Borse europee, che nelle prime battute guadagnano poco meno di mezzo punto percentuale. A Piazza Affari, il Ftse All Share sale dello 0,46% e il Ftse Mib dello 0,44%. Andamento analogo per Francoforte (+0,44%), Londra (+0,39%) e Parigi (+0,39%). Tra le blue chip milanesi, il Banco Popolare guadagna il 4,2% rispetto al prezzo teorico al netto dello stacco del diritto (-21,5% la variazione sulla chiusura di venerdi’ scorso) dopo l’assemblea che ha rinnovato il cda e nel giorno in cui scatta l’aumento di capitale da 1,5 miliardi. I diritti legati all’operazione da parte loro fanno segnare +11,3%. Moncler guadagna il 2,32% dopo i conti 2013, mentre tra le banche guadagnano terreno Mps (+2,65%) e Intesa Sanpaolo (+1,25%): quest’ultima continua a beneficiare dei risultati di bilancio e del nuovo piano d’impresa. Sul mercato dei cambi, euro poco mosso a 1,3749 dollari (1,3759 venerdi’ in chiusura), mentre si rafforza a 141,51yen (140,90). Dollaro/yen stabile a 102,94 (102,82). In lieve ribasso, infine, il prezzo del petrolio: il future maggio sul wti segna -0,17% a 101,50 dollari al barile.

 

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA