Borse, l’Europa prova a ripartire

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Avvio di seduta sulla parità per Piazza Affari: dopo il calo di ieri i listini si mantengono prudenti in attesa, in primo luogo, di poter valutare al meglio le implicazioni del default dell’Argentina e in vista delle indicazioni che saranno fornite dai dati sul mercato del lavoro statunitense. Restano sullo sfondo anche le tensioni geopolitiche in Medio Oriente e in Ucraina.

A Piazza Affari il Ftse All Share segna +0,08% e il Ftse Mib +0,1%. Appena sotto la parita’ Francoforte (-0,33%), Londra (-0,18%) e Parigi (-0,26%). Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione si mettono in luce Tod’s (+1,1%) e Generali (+1,02%), mentre Gtech scivola del 2,94% dopo la pubblicazione dei conti semestrali.

Sul mercato dei cambi l’euro passa di mano a 1,3384 dollari (1,3383 ieri) e 137,81 yen (137,55), mentre il rapporto dollaro/yen si attesta a 102,97 yen (102,77). In lieve calo, infine, il prezzo del petrolio. il future settembre sul wti cede lo 0,15% a 98,02 dollari al barile

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA