Borussia Dortmund sotto shock dopo l’attentato di ieri. E la Polizia ora segue la pista islamista

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Solo tanta paura, per fortuna. Ieri, a un’ora dall’inizio dell’andata del quarto di finale di Champions League contro il Monaco tre esplosioni hanno coinvolto il pullman del Borussia Dortmund ferendo un giocatore. Si tratta del difensore Marc Bartra, che è stato colpito da schegge di vetro e ha dovuto essere operato al polso. Dopo alcune ore di indagini, la polizia ha reso noto che l’attacco era diretto contro la squadra, anche se il movente non è chiaro, e che nessuna pista può essere esclusa. Peraltro, anche un poliziotto è rimasto ferito dalle esplosioni avvenute ieri sera vicino l’autobus del Borussia Dortmund. L’agente, che stava scortando in moto l’autobus, ha subito un trauma acustico e uno shock e non è in grado in questo momento di prestare servizio, ha reso noto la polizia di Dortmund in un comunicato. Al momento della detonazione viaggiava davanti al bus.

In mattinata però arrivano le novità scioccanti: la polizia tedesca – secondo i media – sta indagando una pista islamista, con riferimento alle esplosioni contro il pullman della squadra del Borussia Dortmund.