Bufera giudiziaria in casa dem. Turbativa d’asta sugli appalti delle piscine nel feudo del vicesegretario Pd Guerini. Arrestato il sindaco di Lodi Simone Uggetti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’ultima bomba giudiziaria sul Partito democratico arriva dalla Lombardia. Precisamente dal comune di Lodi, feudo del portavoce e vicesegretario dem, Lorenzo Guerini, dove questa mattina è stato arrestato il sindaco Simone Uggetti. Il Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza lo ha fermato con l’accusa di turbativa d’asta. Uggetti avrebbe favorito, con un bando costruito su misura, un consorzio per la gestione delle piscine comunali scoperte in via di aggiudicazione alla società Sporting Lodi. Insieme al sindaco arrestato anche l’avvocato Cristiano Marini, consulente per lo Sporting Lodi. Un bando sarebbe stato confezionato, secondo la tesi accusatoria, con l’espresso riconoscimento di punteggi che potessero favorire la società Sporting Lodi. L’accusa per il sindaco e l’avvocato è quella di turbata libertà degli incanti.

LA STRANA COPPIA – Sindaco e avvocato, sostengono i pm, avrebbero anche provato ad occultare le prove formattando alcuni computer personali e altri in uso al comune di Lodi. I pm titolari dell’inchiesta hanno spiegato, inoltre, che dietro la società Sporting Lodi ci sarebbe la Wasken Boys,  società ben più nota al pubblico e che i due indagati avrebbero preferito non far comparire nella vicenda relativa alla gestione delle piscine. In sostanza lo Sporting Lodi sarebbe stata una società solo di facciata. L’indagine è partita nel mese di marzo quando una dipendente del Comune si è rivolta alla Guardia di finanza per segnalare l’appalto contestato. La donna nel mese di gennaio si sarebbe rifiutata di mettere in pratica le indicazioni del sindaco per formulare quel bando su misura. E questo comportamento le sarebbe valso l’emarginazione in Comune. A quel punto sono partite anche le intercettazioni e il meccanismo è presto venuto fuori. Alla gara “ad hoc” insieme allo Sporting Lodi prende parte solo un’altra società. La base d’asta è 5 mila euro e si rialza solo fino a 7.500 euro.Per una gestione che vale all’anno 300 mila euro di entrate.

SCIVOLONE – Uggetti che è stato immediatamente sospeso subito dopo l’ordinanza di custodia cautelare. Il sindaco dem di Lodi era succeduto proprio a Lorenzo Guerini. Nel corso dei due mandati di Guerini (dal 2005 al 2012) il sindaco oggi arrestato era stato assessore all’Ambiente e alla Mobilità. Ora, spiega il comune in una nota diffusa alla popolazione e alla stampa: “Le funzioni di rappresentanza e di coordinamento dell’amministrazione vengono pertanto assunte dal vice sindaco, Simonetta Pozzoli“. Immediati i commenti negativi del Movimento 5 Stelle sull’accaduto. Altrettanto immediata la difesa del vicesegretario dem Guerini: “Ho conosciuto in questi anni Simone Uggetti come amministratore competente e accorto e come persona più che corretta e limpida. Detto questo, piena e totale fiducia nel lavoro dei magistrati, confidando che si faccia chiarezza con la massima rapidità”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA