Caccia alle prove del cartello Roche-Novartis

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marcello Di Napoli

Caccia alle prove del cartello Roche-Novartis. Ieri i militari del nucleo speciale Tutela Mercati e del nucleo Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza hanno perquisito la sede dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. L’indagine si concentra su quattro dirigenti di Novartis e Roche, le due multinazionali del farmaco multate di recente dall’Antitrust perché sospettate di aver creato un “cartello” affinché un solo prodotto, il Lucentis, molto costoso, venisse utilizzato al posto di uno meno caro, l’Avastin, per la cura della degenerazione maculare. Il sospetto è che siano state messe in atto manovre artificiose , come anche la diffusione di notizie false sulla caratteristica dei due farmaci in modo da alterare le procedure di determinazione dei prezzi da parte dell’Aifa.