Cadavere nel Po ritrovato senza testa: di chi è il corpo restituito dal fiume?

Cadavere nel Po
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Cadavere nel Po: ancora un tragica e macabra scoperta di un corpo mutilato probabilmente di una donna. Grazie alla secca del fiume che ha restituito il borsone con il cadavere senza testa della vittima.

Cadavere nel Po ritrovato senza testa

Ancora una scoperta macabra, dopo il ritrovamento del corpo a pezzi di Charlotte Angie: il Po ha restituito un borsone con all’interno il corpo di una donna senza testa. La scoperta è avvenuta grazie ad un passante all’altezza  di Occhiobello, nel Rodigino. Il corpo era nudo, in discreto stato di conservazione, senza la testa e parte degli arti.

Sono iniziate subito le indagine per cercare di scoprire l’identità della vittima: secondo gli investigatori l’omicidio potrebbe essere stato compiuto anche in un luogo molto lontano da quello del ritrovamento, e sarebbe stata la corrente del Po a trascinare a valle fino a Occhiobello la sacca contenente il cadavere, che è riaffiorata grazie alla secca del fiume.

Di chi è il corpo restituito dal fiume?

L’autopsia ha rivelato che la morte della giovane è recente. Sono immediatamente circolati i primi nomi di donne scomparse nel Veneto, come Isabella Noventa di cui si sono perse le tracce nel 2016 e Samira El Attar nel 2019 o di Saman Abbas, la giovane pakistana scomparsa il 30 aprile di un anno fa da Novellara, nel Reggiano.

Non convincono queste ipotesi rispetto al punto ritrovato ma anche alle condizioni del cadavere. Tuttavia si dovrà attendere perché ci vorrà ancora un mese per conoscere il DNA della vittima. Si indaga ovviamente per omicidio, quindi dopo aver scoperto l’identità della presunta donna, si cercherà di individuare anche il suo assassino.