Calabria, botte da orbi tra Salvini e de Magistris. Il leader della Lega: “Sindaco fallito”. Il primo cittadino di Napoli: “Razzista. Ha fatto la sua fortuna politica insultando i meridionali”

Salvini de Magistris
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Ma vi pare normale che la Calabria e i calabresi abbiano bisogno di un fallito sindaco di Napoli?”. È quanto ha detto Matteo Salvini, durante gli Stati generali della Lega Calabria, attaccando Luigi de Magistris, sindaco di Napoli e candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Calabria.

“Questo signore va via da Napoli – ha detto ancora il leader della Lega riferendosi a de Magistris – perché non lo vogliono più vedere neanche i napoletani e ora va in televisione a spiegare ai calabresi come stare al mondo. Una roba da quinto mondo”.

“La Calabria non ha bisogno di Salvini, un razzista che ha fatto la sua fortuna politica insultando i meridionali per poi costruirsi, anche su scandali vari, una fortuna politica” la replica di de Magistris.

“Da sindaco di Napoli – ha aggiunto de Magistris – pur tra tante difficoltà e problemi, ho portato la città dai rifiuti al primo piano – per colpa anche di persone di cui si circonda – a città prima per crescita culturale e turistica. Salvini danneggia, anche solo con la sua vuota presenza, l’immagine di una regione che ha bisogno di onestà, competenza, bellezza, dignità e cura, non di propaganda squallida di chi ci ha sempre trattato con disgusto come terroni”.