Campania, che strano modo di combattere la mafia. Indagata per voto di scambio mafioso Monica Paolino, presidente dell’Antimafia regionale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Indagata per voto di scambio di tipo mafioso la presidente della commissione Antimafia del Consiglio regionale della Campania. Monica Paolino, consigliera regionale di Forza Italia, è stata iscritta nel registro degli indagati dalla Procura di Salerno. Perquisizioni di Dia e Carabinieri nella casa di Scafati dove vive con il marito, nonché sindaco della città, Pasquale Aliberti. Anche il marito è stato iscritto nel registro degli indagati. Ovviamente sono stati perquisiti anche gli uffici della Paolino in Consiglio regionale. Secondo l’accusa il voto di scambio sarebbe andato in scena in occasione dell’ultima tornata elettorale delle regionali, nel maggio scorso, quando nonostante la vittoria del centrosinistra la Paolino è stata rieletta. L’indagine è condotta dal pm Vincenzo Montemurro della Dda di Salerno. Con il sindaco Aliberti sono indagati il fratello e altre due persone dello staff per associazione di tipo mafioso, concussione e corruzione.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA