Caos Ncd, scoppia il caso De Girolamo. Raccolta firme per sostituirla come capogruppo di Area Popolare alla Camera. E Lupi si scalda

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nunzia De Girolamo sotto il fuoco dei vertici del suo partito. Le uscite a gamba tesa, distanti dalla linea di Governo, hanno fatto infuriare tanti esponenti del Nuovo centrodestra. Tanto che sarebbe partita una raccolta firme per chiedere la sostituzione del capogruppo a Montecitorio di Area Popolare. Lei si dice tranquilla, ma le voci che fuoriescono dal Transatlantico sono di ben altra pasta. A far saltare i nervi totalmente sarebbe stata un’intervista in cui l’attuale capogruppo alla Camera parlava di appoggio esterno al governo Renzi. Ancora prima non erano piaciute le uscite a riguardo delle dimissioni di Lupi. Molti parlamentari di Ncd rimproverano alla De Girolamo di aver condotto una battaglia solitaria senza sentire la posizione del resto del partito. L’attuale capogruppo, infatti, ha accusato Renzi di non averci messo la faccia ed è stata sempre contraria alle dimissioni del ministro. Scontro totale con Alfano che secondo molti sarebbe l’indiziato numero uno ad aver avviato la raccolta. Posto della De Girolamo che potrebbe essere preso proprio da Lupi. Come confermato anche da Alfano nel salotto di Bruno Vespa la scorsa settimana.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA