Caos totale sulla Consulta

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Ancora caos sulla Consulta. Il Parlamento in seduta comune è convocato per oggi alle 12 per provare ad eleggere i due giudici alla Consulta e i due laici al Csm. Ma non si prevede niente di buono. Anzi la fumata nera appare quasi scontata. Almeno per la Consulta, mentre si potrebbe provare a chiudere la partita del Csm. I nomi che circolano sono sempre gli stessi: confermata l’indicazione a votare Luciano Violante e Donato Bruno per la Consulta e Zanettin per il Csm. Bruno intanto smentisce l’indagine a suo carico: “Non ho commesso nessuna azione illecita e non sono iscritto nel registro degli indagati”. Ma almeno metà Pd potrebbe non votarlo proprio per il sospetto di un’indagine a suo carico. Ma così rischia di saltare anche il sostegno a Violante da parte di Forza Italia. Sel sembra intenzionata a votare Violante in cambio del “si’” al proprio candidato Paola Balducci per il Csm, ma non sembra pronta a dare un via libera compatto a Bruno. Il M5S scrive a Bruno e Violante proprio per chiedergli di fare il passo indietro.