Capodanno sulla neve e col volo di Stato per Matteo Renzi e famiglia. Arriva la denuncia del Movimento 5 Stelle. E il premier replica: non sono scelte, ma protocolli di sicurezza

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Vacanze a Courmayeur per il premier Matteo Renzi. Sì, ma con voli di stato per lui e per tutta la famiglia. È questa la denuncia del Movimento 5 Stelle che attacca il Presidente del Consiglio, accusandolo appunto di aver usato un volo di Stato per andare in vacanza. Lo scrive Carlo Sibilia, membro del direttorio 5S, su Facebook. E lo fa citando e linkando il post sul blog “del collega Paolo Romano”: “Martedì 30 dicembre un Falcon 900 della flotta di Stato solca i cieli del Mediterraneo. Riporta a casa da Tirana il nostro SuperPremier. Secondo i piani di volo il Falcon dovrebbe far rotta su Roma ma il premier ha fretta. Deve andare in vacanza. Quindi il Falcon si deve adeguare. Dirottato su Firenze, imbarca moglie e figli del premier e riparte alla volta di Aosta”.

“Arriva l’ordine e la struttura si adegua tra paglia di roccia imballata, cartongesso in disfacimento. E il Falcon con Renzi e famiglia atterra alle 21,25 sempre di martedì. Vacanze a Courmayeur. All’insegna del risparmio ovviamente. Di chi? Di Renzi e famiglia che alloggia nella caserma degli Alpini a spese della comunità (noi)”, prosegue il deputato M5S, ripreso anche sul profilo Facebook di Beppe Grillo. “Qualche considerazione: Un Falcon quando si muove, ha un costo notevole (euro 9000 all’ora). Tale aereo è sì atterrato sulla pista del quasi aeroporto di Aosta, ma non ha potuto sostarvi che il tempo necessario per sbarcare la famigliuola in vacanza. Dopo ha ripreso subito il volo per tornare a Roma.

Domanda (lecita): quanto è costato questo volo di stato in missione-vacanza? A mio avviso c’è qualcosa di spudorato”, sottolinea. “Abbiamo una situazione difficilissima. Da mesi e mesi si chiede dall’alto agli Italiani di fare sacrifici? E gli Italiani son costretti a fare sacrifici senza che glielo si ricordi. Poi si assiste ad uno scialo di mezzi pubblici del genere. Ma vi ricordate il presidente Pertini? Vi potreste anche solo immaginare Pertini che usa un volo di Stato, un aereo di lusso, per portare la moglie a sciare? Ovviamente e sfortunatamente per noi, tutti i dati sono stati accertati. Vediamo se qualche Tg riporta la notizia”, conclude Sibilia.

Sul blog, Romano aggiunge: “Ovviamente prima di scrivere mi sono accertato di tutti questi spostamenti, oltre alla seguente schermata del radar, che mostra l’aereo presidenziale che, dopo aver caricato la famiglia a Firenze fa rotta verso Aosta, qui potete consultare tutti i piani di volo”.

Pronta la replica del Governo che non ha negato l’accaduto spiegando che “Da palazzo Chigi però fanno sapere che per protocollo di sicurezza, Renzi si sposta sempre con sistema protetto e che dunque, dovunque vada, viaggia su volo di Stato. Renzi stesso invece spiega: “Gli spostamenti aerei, dormire in caserma, avere la scorta, abitare a Chigi non sono scelte ma frutto di protocolli di sicurezza. #regole”, replica il premier.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA