Carabiniere ucciso, Raggi: “A Roma Capitale mancano ancora 2000 agenti e forse non saranno nemmeno sufficienti”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“E’ il momento in cui le istituzioni devono esprimere cordoglio per questo giovanissimo ragazzo morto nell’esercizio del suo dovere. Poi ci saranno le indagini e tutto il resto”. E’ quanto ha detto ad Agorà la sindaca di Roma, Virginia Raggi, commentando la vicenda del carabinieri ucciso la scorsa notte nella Capitale. “Per quanto riguarda la mia polizia locale – ha aggiunto la sindaca -, cerchiamo di presidiare il territorio in ogni modo. Ma dobbiamo essere molto concreti: a Roma Capitale mancano ancora 2000 agenti e forse non saranno nemmeno sufficienti. Abbiamo necessità di aumentare le forze di polizia. Non ci occupiamo di sicurezza, ma facciamo anche questo, dando supporto a tutte le forze dell’ordine. I numeri che ci restituisce al questura non parlano di un’assenza di sicurezza in questa città, poi fatti come questo ci gettano nel baratro”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica finita nel cesso

Passando al cesso più tempo della media – tra una foto ricordo e l’altra – a Sgarbi dev’essergli caduto dentro il cervello. Non può spiegarsi diversamente lo stupore che l’ha colto quando ieri migliaia di persone l’hanno sommerso di insulti per le volgarità gratuite che

Continua »
TV E MEDIA