Caso Aldrovandi, il senatore Giovanardi rischia il processo per diffamazione. Ma a decidere sarà l’aula di Palazzo Madama – ASCOLTA L’AUDIO INCRIMINATO –

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Carlo Giovanardi rischia il processo per diffamazione aggravata. La Giunta per le Immunità del Senato ha dato parere favorevole a procedere nei confronti del senatore del Nuovo centrodestra per le dichiarazioni rilasciata a La Zanzara sul caso Aldrovandi. La parola finale spetta però all’Aula di Palazzo Madama. Ma cosa disse Giovanardi? “Ma quale sangue, è un cuscino” disse il senatore, riferendosi a una foto del ragazzo ucciso dopo un controllo di Polizia nel 2005 a Ferrara. Per la morte di Aldrovandi sono stati condannati in via definitiva quattro poliziotti. La fotografia, scattata all’obitorio, era stata mostrata dalla madre, Patrizia Moretti, dopo che un sindacato di polizia, sotto le finestre del Comune di Ferrara dove lavora la donna, aveva espresso solidarietà agli agenti condannati. E Giovanardi non ha intenzione di chiedere scusa.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA