Caso Marò. Tensione diplomatica con l’India

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’India potrebbe ridurre la propria missione diplomatica in Italia, a causa delle tensioni legate al caso dei marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. Lo riporta Ndtv sul proprio sito web, citando un portavoce del ministero degli Esteri secondo cui Nuova Delhi sta rivedendo “l’intero spettro delle relazioni” con Roma. Lunedì l’Italia ha comunicato all’India che i due militari non rientreranno a Nuova Delhi, come era stato invece concordato come clausola per il permesso loro concesso di rientrare in Italia per le elezioni. I due sono accusati di avere sparato a due pescatori che hanno detto di avere scambiato per pirati, uccidendoli. Il premier indiano, Manmohan Singh, aveva avvertito che “ci sarebbero potute essere conseguenze”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA