Cassimatis meno amari. La Procura di Genova chiede l’archiviazione dell’inchiesta per diffamazione per Grillo e Di Battista

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo la cattiva notizia di Palermo con la richiesta di rinvio a giudizio per 14 indagati per la storia delle firme false, tra cui tre deputati, finalmente una buona notizia per il Movimento cinque stelle. La Procura della Repubblica di Genova, infatti, ha chiesto l’archiviazione dell’inchiesta penale per diffamazione su Beppe Grillo, aperta in seguito alla denuncia presentata da Marika Cassimatis nei confronti dello stesso leader dei Cinque Stelle e del deputato Alessandro Di Battista.

La candidata a sindaca di Genova, esclusa per decisione del leader dei pentastellati dopo essere uscita vincente dalle primarie on-line, e riammessa in seguito all’ordinanza emessa dal Tribunale Civile, aveva presentato querela per diffamazione Il comico genovese aveva scritto sul suo blog che la professoressa di geografia (insegna al Commerciale Rosselli di Sestri Ponente), aveva dileggiato e danneggiato il partito. Cassimatis è responsabile di avere postato alcuni “like” su Facebook inerenti alla politica adottata dal sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, e sulle decisioni del consigliere comunale di Genova Paolo Putti. Entrambi erano stati espulsi dal Movimento.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Per la sinistra dei Tafazzi non c’è cura

Inutile nascondersi dietro alibi o rimpianti: il vaccino per il Covid l’hanno trovato ma per l’autolesionismo della Sinistra non c’è cura. A destra, dove Salvini e Meloni non si parlano e Forza Italia ormai ha poco da dire, come al solito si presenteranno con candidati

Continua »
TV E MEDIA