Catania, nove indagati per la morte della piccola Nicole. L’accusa è di omicidio colposo. Intanto è arrivata pure la task force del ministero

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nove gli indagati per omicidio colposo per la morte della piccola Nicole poche ore dopo la nascita a Catania. Deceduta su un’ambulanza verso Ragusa per mancanza di posti letto negli ospedali della città. Tra gli indagati medici della clinica Gibiino dove la bimba è nata e personale Utin consultato  prima di decidere il trasferimento a Ragusa, e cioè quelle del Policlinico di Catania, degli ospedali catanesi “Cannizzaro”, “Nuovo Garibaldi”, e “Santo Bambino”, e dell’ospedale “Umberto I” di Siracusa, che era stato pure chiamato e aveva comunicato di non avere posto per Nicole. La Procura guarda con attenzione anche “alla valutazione di responsabilità per omissione con riferimento alla messa a disposizione delle unità di rianimazione neonatale, alle segnalazioni di insufficienza di quelle funzionanti, alla previsione di meccanismi atti a far fronte ad emergenze nella situazione data”. E stamattina a Catania è giunta la task force che il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per chiarire tutti gli aspetti della morte della neonata.