Ci mancava pure la Task Force rosa. La ministra Bonetti lancia il rinascimento femminile

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Organizzare la ripartenza per il nostro Paese vuol dire avere la consapevolezza che abbiamo di fronte a noi l’opportunità straordinaria di attivare un nuovo tempo storico di rinascimento, in cui le donne siano protagoniste. è il motivo per il quale ho voluto con forza la task force Donne per un nuovo Rinascimento, che elaborerà un piano integrato che metta al centro un rinnovato protagonismo delle donne in tutti i settori”. Così, pure la ministra della Famiglia Elena Bonetti, che ne dà annuncio via Facebook, si fa la sua task force. Ma per fare cosa? “Un piano che ci consentirà di acquisire strumenti e competenze per anticipare gli eventi e promuovere reti e connessioni dando compimento a quella visione integrata dell’umano, che coniughi il tempo della cura con quello del lavoro, e che riunisca e riconcilii l’innovazione tecnologica e la dimensione scientifica con un nuovo umanesimo. Per farlo, ricercheremo percorsi innovativi nell’ambito delle Stem, promuoveremo il lavoro femminile, favorendo l’inclusione delle donne nel mondo dell’imprenditoria e dell’accesso al credito. Sarà necessario innovare introducendo un cambio di paradigma culturale e sociale, attraverso linguaggi, narrazioni, significati rinnovati. Un gruppo di donne a servizio del Paese, non solo delle donne”. Insomma, una pietra miliare. Ce n’era proprio bisogno.