Ci mancava solo il libro di Schettino sulla tragedia del Giglio. L’ex capitano della Concordia racconta la sua verità. Ma i giudici lo hanno già condannato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ci mancava solo il libro di capitan Schettino. Perché l’ex capitano della Concordia ha appena pubblicato un libro dedicato, dice Schettino, “a coloro che quella notte sono stati colpiti negli affetti più cari”, ai quali “è dovuta la verità”. Il libro è intitolato “Le verità sommerse” sulla Concordia ed è stato scritto dalla giornalista Vittoriana Abbate di Porta a Porta che sarà presentato il 24 giugno a Meta di Sorrento. “Il libro ripercorre con il mio racconto e con gli atti del processo”, spiega Schettino, “minuto dopo minuto l’incidente della Concordia. E’ una risposta a tanti interrogativi rimasti in sospeso”. Schettino è stato condannato in primo grado a 16 anni di carcere per il naufragio della Costa Concordia.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra il M5S e il Ponte sullo Stretto

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA