Concordia, trovati resti dei dispersi. La scoperta dei sub vicino la zona centrale della nave

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Potrebbero essere i resti dei due dispersi quelli trovai questa mattina dai sub, vicino la Costa Concordia. I corpi di Maria Grazia Trecarichi e Russel Rebello sono spariti il 13 gennaio 2012. Inutili le ricerche fino ad alcuni mesi fa e per i familiari delle due vittime nessun corpo su cui piangere. Questo fino a stamattina: le autorità hanno infatti comunicato che i sommozzatori, operativi dentro e fuori al relitto della Costa Concordia, hanno trovato dei resti, forse appartenenti ai due passeggeri ancora mancanti. Si tratterebbe di ossa, localizzate nei pressi della zona centrale della Concordia. Ora si attende il recupero. Gabrielli ha puntualizzato che per avere la conferma definitiva occorre aspettare l’esame del dna. “L’esame del dna – ha spiegato – ci confermerà se si tratta delle persone che stiamo cercando”. “Non sono venuto qui sapendo dell’esito”, ha sottolineato, spiegando che la propria presenza proprio stamane sull’isola del Giglio era legata alla volontà di incoraggiare i sub che stavano effettuando le ricerche e dire loro che “occorrevano delle risposte perché anche un’ora in più sarebbe stata vissuta con angoscia dai familiari. Delle risposte sono arrivate – ha sottolineato – non dobbiamo dare per scontato nulla”. Gabrielli ha spiegato di essersi accertato, prima di dare l’annuncio, che “i familiari siano stati i primi a sapere di questa cosa di cui dobbiamo avere ancora la certezza”.