Confessa il proprietario della cascina di Quargnento. È stato lui a causare l’esplosione che ha ucciso i tre pompieri. Voleva truffare l’assicurazione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Svolta nelle indagini della procura di Alessandria per l’esplosione della cascina di Quargnento (Alessandria). E’ stato fermato dai carabinieri il proprietario Giovanni Vincenti che è stato ascoltato per dieci ore nel corso della notte. Indagata a piede libero la moglie. Dietro la tragedia ci sarebbe una tentata frode all’assicurazione. Lo ha confermato in conferenza stampa Enrico Cleri, procuratore capo Alessandria. L’intenzione di Vincenti sarebbe stata quella di danneggiare l’immobile ma comunque gli è stato contestato l’omicidio plurimo perché non ha avvertito i soccorritori della presenza delle bombole di gas. Nell’esplosione della cascina di Quargnento lo scorso 5 novembre, hanno perso tragicamente la vita tre Vigili del Fuoco: Antonio Candido, Marco Triches e Matteo Castaldo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA