Conte andrà a muso duro al Consiglio Europeo. Sui migranti l’Italia non arretra. Il premier tira dritto: “Non sono ammessi tentennamenti”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“No a tentennamenti, ambiguità e paure sui tavoli europei, anche questo è cambiamento”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nell’informativa in Aula alla Camera in vista del Consiglio Europeo.

“Siamo riusciti a fare accantonare una bozza di proposta che era chiaramente inadeguata e che era contro gli interessi del nostro Paese. Con il ritiro di questo testo l’Italia ha avuto un riconoscimento. È un primo importante passo, un buon punto di partenza”, ha sottolineato in merito al tema dell’immigrazione. “Il regolamento di Dublino non va modificato in qualche passaggio, va superato, non è più adeguato a gestire i flussi migratori – ha spiegato il premier -. Va superato anche il criterio del Paese di primo arrivo, anche questo non adeguato a gestire i flussi. Va affermato il principio che chi sbarca in Italia sbarca in Europa”.

“Per avere un’Europa più forte abbiamo bisogno di un’Europa più giusta e più equa – ha proseguito -. L’Italia è un contributore netto dell’Unione, pensiamo di poter avere più attenzione alle nostre esigenze. Ci opporremo a misure che penalizzino le nostre regioni ancora in difficoltà”.

“Un nostro obiettivo è e resta l’eliminazione del divario di crescita tra l’Italia e l’Unione Europea – ha detto ancora Conte -, e lo stiamo perseguendo già oggi in un quadro di stabilità finanziaria e fiducia dei mercati. Il debito italiano è sostenibile, lavoriamo per farlo scendere, ma in un contesto di crescita economica”.
(ITALPRESS)

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA