Conte ai sindacati: “Il nostro obiettivo è quello di remare insieme per il bene del Paese”. Le priorità: riduzione delle tasse sul lavoro, investimenti per il Mezzogiorno e lotta all’evasione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Ho accolto la vostra richiesta di un incontro urgente per discutere insieme le misure che riteniamo indispensabili per la crescita e lo sviluppo dell’economia italiana in vista della imminente manovra economica”. E’ quanto ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, aprendo l’incontro con i leader sindacali di Cgil, Cisl e Uil. Per il premier “l’ascolto delle parti sociali è un metodo di lavoro che ho adottato sin dall’inizio e che intendo proseguire. Il nostro obiettivo, infatti, è quello di remare insieme per il bene del Paese”. Inoltre, “temi come l’alleggerimento della pressione fiscale a partire dalla riduzione delle tasse sul lavoro, una nuova agenda di investimenti ‘verdi’, e un piano strutturale di interventi per il Mezzogiorno sono priorità che siamo determinati a mettere al centro della prossima manovra economica”. Il presidente del Consiglio ha ricordato che “abbiamo un quadro di finanza pubblica che ci impegna con vincoli ben precisi. Vogliamo tenere i conti in ordine. Sarà fondamentale una seria lotta all’evasione fiscale. Tutti devono pagare le tasse per pagarne meno”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le destre a pezzi nei Comuni

In autostrada nei giorni da bollino rosso c’è meno traffico rispetto al via vai dei sondaggi sulle prossime amministrative. Nel mazzo c’è anche roba di dubbia provenienza, a uso e consumo dei candidati che commissionano (e pagano) le indagini. D’altra parte, un po’ d’ottimismo fa

Continua »
TV E MEDIA