Conte-bis, De Micheli (Pd): “Stiamo lavorando al programma del governo. Molti punti comuni con il M5S ma anche divergenze”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Ce ne sono di punti comuni ma non vi nascondo che ci sono situazione che vanno risolte e valutate come la giustizia e la riforma fiscale, contiamo che nelle consultazioni, Conte si faccia portatore di alcune questioni programmatiche che gli sottoporremo e contiamo che questa vicenda del governo porti a buon esito”. E’ quanto ha detto il vicesegretario del Pd, Paola De Micheli, parlando al Nazareno sull’evoluzione del dialogo per la formazione del governo giallorosso. “Noi – ha spiegato l’esponente dem – abbiamo sempre detto che riteniamo necessario e urgente ridurre la parte fiscale a carico dei lavoratori, su questa modalità ci sono ancora divergenze”.

Sul discorso del ruolo di vicepremier, che Di Maio vorrebbe ricoprire De Micheli ha detto: “Non abbiamo un problema Di Maio, ma riteniamo che l’attuale presidente Conte sia stato indicato dal partito di maggioranza relativa e quindi rappresenta quel partito, ma nel suo svolgere il ruolo di Presidente del Consiglio deve tenere conto di questo punto fondamentale”.

“Stiamo lavorando sul programma – ha aggiunto il vicesegretario del Pd – del possibile governo che verrà. Abbiamo anche incontrato la delegazione del Movimento 5 Stelle per lavorare sui punti comuni e ce ne sono. Ma non nascondo che ci sono situazioni da affrontare” come le modalità di attuazione di una riforma fiscale. “Noi abbiamo detto, anche nei mesi scorsi, che per rilanciare i consumi – ha detto ancora De Micheli – è necessario e urgente ridurre la parte fiscale a carico dei lavoratori, per consentire alle persone di poter spendere di più. Su queste modalità ci sono ancora delle divergenze”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA