Conte rassicura il premier Draghi: “Non ho fretta di andare a votare, avanti col Pnrr”

GIUSEPPE CONTE
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Bene Draghi sul Pnrr ma non avrei sospeso il cashback. Quella misura è servita per rimettere in circuito il commercio di prossimità. Il cashback è anche un modo per recuperare il sommerso creando così un circolo virtuoso e anche degli incentivi economici”. Lo dice il presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte intervistato a La Piazza di Affaritaliani.it a Ceglie Messapica. “Io non ho fretta di votare – aggiunge -. Bisogna andare avanti e avviare l’attuazione del Pnrr, portando così avanti la legislatura. Se dovesse venir meno la coesione tra le forze politiche prenderemo decisioni diverse, se si creeranno condizioni diverse non sarà possibile continuare. Ma il Movimento 5 Stelle è una forza seria e responsabile e darà il suo contributo costruttivo. Se ci dovessero essere problemi faremo le nostre considerazioni”, conclude Conte.

“Rimango sfavorevole alla vaccinazione obbligatoria e si e’ visto che anche senza l’obbligo siamo arrivati al 70% della copertura vaccinale. C’è però la variante Delta e anche per questo chiedo a tutti gli over 50 che possono di vaccinarsi contro il Covid”. Lo dice Giuseppe Conteintervistato a La Piazza a Ceglie Messapica. “Faccio appello alla responsabilità”, aggiunge.

“Per noi l’impresa crea valore. Al Nord, al Centro e al Sud. E’ necessario sostenere le filiere, favorendo l’accesso creditizio”. Lo dice il presidente M5s Giuseppe Conte intervistato a La Piazza a Ceglie Messapica. “I licenziamenti via WhatsApp non devono esserci e per quanto riguarda le delocalizzazioni non devono esserci volontà punitive. Sono contro la sanzione del 2% sul fatturato”, continua. “Ma per le imprese che godono di agevolazioni e il giorno dopo delocalizzano introduciamo una procedimento ad hoc e introduciamo anche in Italia quell’istituto che permette un salvataggio dell’impresa da parte degli stessi lavoratori”.