Conte torna in cattedra. L’ex premier riprenderà a insegnare all’Università di Firenze. Ma con la politica non è finita: “Continuerò a dare il mio contributo”

GIUSEPPE CONTE
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Quello con Pd e Leu è un progetto che non ho declamato a caso ma che abbiamo iniziato anche a realizzare: ha già prodotto dei risultati, altri sono in corso di completamento, altri vanno ancora elaborati e realizzati: quella è una prospettiva a cui credo molto. Ci credo molto da politico, da privato cittadino e da ex presidente del consiglio. Continuerò a dare il mio contributo nelle modalita’ che decideremo insieme”. E’ quanto ha detto a ilFattoQuotidiano.it l’ex premier, Giuseppe Conte. “Quale sarà il mio futuro politico? Per il momento – ha detto ancora Conte – vedo il mio futuro immediato, che è il rientro a Firenze come professore dell’università. E’ terminata l’aspettativa, quindi riprendo sicuramente ad andare a Firenze, ci sono tanti modi per partecipare alla vita politica, lo vedremo insieme agli amici e ai compagni di viaggio con cui abbiamo lavorato”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA