Contrordine, richiamato l’Esercito. La Commissione Bilancio del Senato boccia l’emendamento, i militari non tapperanno le buche di Roma

buche roma
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Stop ai fondi del Governo per affrontare l’emergenza buche a Roma, annunciati questa mattina dalla sindaca Virginia Raggi, e anche all’impiego degli specialisti del Genio dell’Esercito. L’emendamento alla manovra, a firma del M5s, è stato dichiarato, infatti, inammissibile dalla commissione Bilancio del Senato. L’emendamento bocciato, il 1.2827, prevedeva risorse da destinare alla Capitale per la riparazione delle buche. Governo e maggioranza, a quanto si è appreso, sono al lavoro per la presentazione di una riformulazione del testo.

“Inutile creare allarmi ingiustificati. L’intervento per la manutenzione delle strade di Roma – ha detto il viceministro dell’Economia, Laura Castelli, – ci sarà e sarà regolarmente finanziato. Stiamo effettuando una semplice correzione formale del testo, che sarà ripresentato a breve e che finalmente aiuterà la Capitale a risolvere l’annosa questione delle buche nelle strade”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA