La copertura vaccinale, il monitoraggio e le misure di sicurezza sono le uniche armi vincenti. Brusaferro: “Fondamentale l’adesione della popolazione”

SILVIO BRUSAFERRO
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Sono impegnato a fare in modo che la copertura vaccinale da una parte e il monitoraggio dall’altra ci guidino nella comprensione di come evolve la pandemia. Credo che sia fondamentale l’adesione della popolazione verso le misure di sicurezza, in primis l’utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi per evitare scenari di peggioramento”. È quanto ha detto il presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, a margine di un convegno sul Covid a Venezia, a proposito di una una possibile recrudescenza dei contagi.

“Oggi – ha aggiunto il numero uno dell’Iss – è raccomandata per alcune categorie, in particolare quelle più fragili, ma la terza dose di vaccino anti-Covid per tutta la popolazione è uno scenario verosimile. Noi continueremo a fare come abbiamo sempre fatto monitorando sempre la persistenza della risposta immunitaria, e man mano che ci saranno le evidenze del caso, saranno declinate dal punto di vista organizzativo”.

“Le mutazioni – ha aggiunto Brusaferro – possono avvenire per maggiore capacità di trasmissione, l’obiettivo principale per mantenere bassa la circolazione del virus è di avere sempre più alto il numero delle persone immunizzate nelle fasce di età più giovani, gli over 50 sono più esitanti, il problema è che se contraggono l’infezione corrono più rischi. Abbiamo una condizione di circolazione virale che è sotto controllo in Italia e a livello in internazionale”.

“I vaccini sono efficaci nel prevenire l’infezione – ha aggiunto il presidente dell’Iss – e nell’evitare conseguenze gravi. Se andiamo avanti completando e raggiungendo tutte le fasce delle popolazioni più esitanti, avremo un ottimo risultato. Il metodo scientifico ci aiuta a uscire da questa emergenza e applicare questo metodo scientifico nelle scelte individuali e sociali è la giusta chiave di lettura”.