Coronavirus, dopo i sondaggi sale il gradimento per il Governo anche sui social. Mentre dai follower piovono critiche contro la Lega: è bufera sull’ex ministro Centinaio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Gli indici di gradimento alti per il governo, registrati dai sondaggi degli ultimi giorni, trovano conferme anche sui social. La prova del nove sono i commenti degli utenti ai post degli esponenti delle opposizioni, come accaduto a Gian Marco Centinaio, ex ministro del Turismo nell’esecutivo giallo-verde (nella foto con la deputata Susanna Ceccardi a dx). Il dirigente della Lega, infatti, lancia un messaggio critico sulla gestione della vicenda degli italiani rimasti all’estero durante l’emergenza Coronavirus, ma i suoi follower prendono le distanze.

Centinaio riporta infatti un messaggio che avrebbe ricevuto da un cittadino, ma la maggior parte dei commenti sono negativi. Vincenzo C. scrive: “Vergognosa la sua propaganda in questa fase difficile del Paese. Si rivolga alla Farnesina tramite i canali ufficiali e non su Facebook. Un uomo delle istituzioni deve essere da esempio”. Adriana M., invece, invita a stare a casa “come fanno tutti gli italiani”, schierandosi apertamente per il governo “responsabile, che farà rientrare tutti gli italiani che si trovano all’estero in sicurezza”. Altri, come Francesco S., invitano il senatore del Carroccio a riflettere sul fatto che “ci sono problemi molto più gravi di un paio di persone bloccate (per motivi di sicurezza) alle Maldive (alle Maldive, non in Siria…). Comprensibile che possano vivere per un paio di settimane in un regime di ristrettezze sia fisiche che economiche, io mi preoccuperei di aiutare ospedali e sistema sanitario”.

Per Vincenzo è il momento di “smettetela di fare propaganda politica continuamente, soprattutto in un periodo drammatico come questo”. E Valeria P. sbotta: “Centinaio, statevene a casa e chiudete il becco, non è il momento di fare politica”. Il tenore delle critiche rimane costante e Concetta C. commenta con amarezza: “Strumentalizzano persino il coronavirus per avere consensi, ma stavolta questa strategia non sortirà l’effetto sperato. Non si specula su una cosa così grave”. Qualcuno addirittura fornisce a Centinaio il numero di telefono dell’Unità di Crisi della Farnesina, in maniera provocatoria, come Elisabetta Q.: “Unità di crisi telefono n. 06/6225”.