Coronavirus, il bollettino di oggi: 15.146 nuovi casi e 391 morti. Il tasso di positività risale al 5,1%. Ecdc: Umbria, Trento e Bolzano sono zone “rosso scuro”

Coronavirus
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuovi casi di Coronavirus in crescita nelle ultime 24 ore. Sono 15.146, contro i 12.956 di ieri a fronte peraltro di un calo dei tamponi, 292,533, circa 18mila in meno di ieri. Il tasso di positività sale di un punto percentuale, dal 4,1% di ieri al 5,17 di oggi. In aumento anche i decessi, 391 contro i 336 di mercoledì, per un totale di 92.729 vittime dall’inizio dell’epidemia. Ricoveri ancora in calo: nelle terapie intensive ci sono 2.126 (-2) con 151 ingressi del giorno, nei reparti ordinari i degenti sono 18.942 (-338).

Gli attualmente positivi, secondo quanto riferisce il bollettino giornaliero del ministero della Salute, sono 405.019 (-5.092), 383.951 (-4.752) dei quali si trovano in isolamento domiciliare. In guariti sono 19.838 in più. La regione con il maggior numero di casi giornalieri è la Lombardia (2.434), seguita da Campania (1.694), Emilia-Romagna (1.345), Lazio (1.271) e Puglia (1.248).

Secondo l’ultimo aggiornamento della mappa del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), il Friuli Venezia-Giulia esce dall’elenco delle aree ad alto rischio, ma Trento e Umbria si aggiungono a Bolzano tra quelle ad alta incidenza, cioè colorate di “rosso scuro”. Nel resto d’Europa, il rosso scuro continua a colorare quasi tutta la Penisola iberica (Spagna e Portogallo), il sud della Francia, le regioni slovene al confine con l’Italia, la Repubblica ceca e le aree limitrofe della Slovacchia, Lettonia ed Estonia, la Svezia meridionale. Val d’Aosta, Danimarca e Grecia sono arancioni.