Coronavirus, il bollettino di oggi: 1.616 nuovi contagi e 10 morti. Crescono ancora i ricoveri nelle terapie intensive

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sono 1.616 (ieri erano stati 1.597) i nuovi contagi da Coronavirus isolati in Italia, a fronte di 98.880 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (+4.694); 10 i decessi (come ieri) che portano il totale delle vittime a 35.597. I ricoverati con sintomi sono 1.849, di questi 175 (+11) si trovano in terapia intensiva, mentre i pazienti in isolamento domiciliare sono 34.743.

Il totale dei dimessi/guariti è di 212.432 (+547), mentre il totale degli attualmente positivi è di 36.767 (+1.059). Le regioni dove è stato registrato il maggior numero di nuovi casi sono Lombardia (257), Veneto (173), Emilia-Romagna (152), Lazio (148), Toscana (147) e Campania (140). Nessuna regione è attualmente Covid free (qui la mappa).

Il bollettino settimanale dell’Istituto superiore della Sanità conferma “un aumento nei nuovi casi segnalati in Italia per la sesta settimana consecutiva con una incidenza cumulativa (dati flusso ISS) negli ultimi 14 gg (periodo 24/8-6/9) di 27.89 per 100.000 abitanti, in aumento dal periodo 6/7-19/7”.  E dunque “si osserva un lento e progressivo peggioramento dell’epidemia”. A livello nazionale, riferisce ancora l’Iss, “si è notato un leggero ma costante incremento dell’indice di trasmissione nazionale (Rt) che ha superato la soglia di 1 intorno al 16 agosto 2020”.

Nel periodo 20 agosto–2 settembre l’indice Rt, calcolato sui casi sintomatici, è pari a 1.14. L’Iss segnala, inoltre, “una maggiore trasmissione sul territorio nazionale in ambito domiciliare/familiare con circolazione anche in persone con età più avanzata”. Nella settimana di monitoraggio sono stati segnalati 2.280 focolai attivi di cui 691 nuovi.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA