Coronavirus, in arrivo dalla Cina medici specializzati e infermieri. In corso l’allestimento di ospedali da campo a Bergamo, Cremona, Piacenza e Crema

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Oggi è l’inizio, il primo passo di un ponte umanitario tra noi e la Cina. Arriveranno a Malpensa 7 medici e 3 infermieri che andranno subito a Cremona. Ne arriveranno fino a 300, tra medici e infermieri, a darci supporto”. E’ quanto ha annunciato il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, a SkyTg24. “Stiamo lavorando – ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, ad Agorà – con la mobilitazione anche dei più grandi gruppi industriali per recuperare respiratori in giro per il mondo, siamo fiduciosi di riuscirne a recuperare un numero alto, stanno arrivando medici specializzati cinesi, 60 medici di una Ong americana e stiamo verificando con il governo cubano l’arrivo di altri medici”. I primi 75 infermieri e 30 medici cinesi potrebbero arrivare già domani a Bergamo.

Sono in corso, fa sapere il Dipartimento della Protezione civile, le attività di installazione di diversi ospedali da campo che daranno sostegno alle strutture ospedaliere di diverse città. A Bergamo l’Associazione nazionale Alpini sta allestendo una struttura campale, da oltre 300 posti letto, che verrà resa disponibili entro alcuni giorni. A Piacenza e Crema proseguono le operazioni di allestimento di due ospedali da campo grazie all’impegno delle Forze Armate. A Cremona sono iniziate le attività di montaggio della struttura medica mobile con circa settanta posti letto, cui 8 di terapia intensiva, dell’Organizzazione non governativa Samaritan’s Purse. L’arrivo in Italia della Ong statunitense – che installerà la struttura a proprie spese e garantirà la presenza di personale sanitario, medico e infermieristico per tre mesi – rientra nell’ambito della collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità.