Nuovo decreto del Governo per fermare il Coronavirus. Misure drastiche per la regione Lombardia e 11 province tra Emilia, Veneto, Marche e Piemonte

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Evitare in modo assoluto ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori, nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da indifferibili esigenze lavorative o situazioni di emergenza”. Lo prevede la bozza del nuovo decreto della presidenza del Consiglio dei ministri, annunciato questa sera dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli, che dovrebbe essere firmato nelle prossime ore dal premier Giuseppe Conte, per contrastare il diffondersi del Coronavirus e che dovrebbe entrare in vigore da domani e fino al 3 aprile. Le nuove misure riguardano la regione Lombardia e le province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti e Alessandria. Per quanto riguarda l’intero territorio nazionale “sono sospese fino al 3 aprile le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati” e sono previste “specifiche sanzioni in caso di mancato rispetto”. Il governo nel dpcm “raccomanda di limitare la mobilità al di fuori dei propri luoghi di dimora abituale ai casi strettamente necessari”.