Coronavirus, lo Spallanzani è pronto a un eventuale picco di contagi. A Roma in allestimento il Columbus Hospital sarà il centro “Covid 2”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Ci stiamo organizzando e stiamo lavorando per sostenere un eventuale picco epidemico. Siamo pronti”. E’ quanto ha detto il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia. “I numeri – ha aggiunto – oggi ci inducono ancora a un cauto ottimismo. I posti in terapia intensiva allo Spallanzani aumenteranno da domani di 5 unità e tra 15 giorni aumenteranno di 10, fino ad arrivare a 34 posti letto, quindi anche da questo punto di vista siamo pronti. Ci stiamo apprestando da diversi giorni a tenere l’ospedale organizzato in maniera flessibile in modo tale che se ci fosse una ondata – che, ribadisco, ad oggi non c’è – siamo pronti ad accogliere i pazienti. Lo Spallanzani e tutto il Lazio sono pronti ad accogliere. In questo momento privilegiamo i pazienti Covid positivi”. La Regione Lazio ha informato che è in corso l’allestimento del secondo centro Covid-19 nel Lazio, sarà il Columbus Hospital.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA