Coronavirus, Speranza: “Il virus sta ricominciando a circolare in maniera significativa. Ma la situazione italiana è diversa rispetto a Francia e Spagna”

dalla Redazione
Politica

“Dalla metà di agosto c’è una fase oggettiva di recrudescenza in Europa. La situazione italiana è diversa rispetto ad altri importanti Paesi: in Francia 16mila casi in un giorno, la Spagna, anche alcuni piccoli Paesi, avere oltre 2mila casi in Olanda non è come averli in Italia. La verità è che la situazione epidemiologica in Europa si è significativamente complicata. E anche il trend nel nostro Paese, seppur con numeri molto più ridotti, è una situazione in cui il virus sta ricominciando a circolare in maniera significativa”. E’ quanto ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in audizione in commissione Igiene e Sanità del Senato.

“L’orizzonte che abbiamo – ha aggiunto l’esponente dell’Esecutivo – è ancora di convivenza e di resistenza, l’arrivo di un vaccino e di farmaci sicuri ed efficaci credo che richiederà ancora mesi nelle migliori delle ipotesi. Dobbiamo resistere, e le armi che abbiamo sono le stesse degli scorsi mesi”.

“Ora – ha aggiunto il ministro parlando dei test rapidi – è passato un mese e mezzo da quando abbiamo cominciato ad utilizzarli e ci sono numeri significativi sull’affidabilità. Stiamo cominciando a pensare di estenderne l’uso anche in altre sedi come nelle scuole. Stiamo anche cercando di capire anche se i test salivari sono affidabili. Oggi abbiamo per i test molte più armi rispetto ad alcune settimane fa e il mio auspicio è che fra un mese possiamo averne altre ancora”.