Covid, dal vaccino Novavax possibili effetti collaterali come la miocardite: l’annuncio arriva dall’Ema

Nel vaccino Novavax sono stati riscontrati degli effetti collaterali che sono stati resi noti sia dall'Ema sia dall'azienda produttrice.

Il Vaccino Novavax presenta degli effetti collaterali che non vanno sottovalutati né nascosti. Ecco perché nelle ultime ore sono state diffuse note ufficiali sia da parte dell’Ema (l’Agenzia europea per i medicinali) sia direttamente dell’azienda Novavax.

Covid, dal vaccino Novavax possibili effetti collaterali come la miocardite: l’annuncio arriva dall’Ema

Covid, dal vaccino Novavax possibili effetti collaterali

Il vaccino contro il Covid-19 Nuvaxovid, prodotto da Novavax, avrebbe degli effetti collaterali da non sottovalutare. Una notizia che sicuramente diminuirà la voglia degli scettici e dei no vax di farsi somministrare il nuovo vaccino. L’Ema, che già il mese scorso aveva identificato le reazioni allergiche come potenziali gravi effetti del vaccino, ha chiesto a Novavax, mercoledì 3 agosto, di fornire ulteriori informazioni sugli ultimi effetti collaterali riscontrati.

Il vaccino della Novavax si distingue da Pfizer e Moderna perché non contiene codice genetico (Dna o Rna), né virus vivo o attenuato. “Lavoreremo con le autorità di regolamentazione competenti per garantire che le informazioni sul nostro prodotto siano coerenti con la nostra interpretazione comune dei dati in arrivo”, ha fatto sapere Novavax, spiegando come la causa più comune tra le miocarditi siano le infezioni virali.

L’annuncio arriva dall’Ema

L’annuncio degli effetti collaterali è arrivato direttamente dall’Ema che ha preteso che fosse fornita una chiara informazione in base anche agli ultimi controllo che rimangono costanti. Il Comitato di vigilanza sui rischi dei farmaci dell’Ema (Prac) è arrivata alla conclusione, sulla base di un piccolo numero di casi segnalati, che miocarditi e pericarditi possono verificarsi dopo l’assunzione del vaccino anti-Covid Nuvaxovid prodotto da Novavax. Lo si legge sul sito dell’Ema in base a un aggiornamento appena pubblicato.

Dunque, gli esperti hanno raccomandato alle autorità competenti a inserire tali rischi nelle informazioni allegate al vaccino e di fornire ulteriori dati in merito ai possibili effetti. Oltre a possibili reazioni locali dopo l’iniezione, come arrossamento, gonfiore o dolore, tra gli effetti indesiderati del vaccino in questione vi sono anche mal di testa, malessere, nausea, dolori alle articolazioni, febbre e affaticamento.

Leggi anche: West Nile virus: cos’è, sintomi e dove si registrano le prime vittime in Italia

Pubblicato il - Aggiornato il alle 17:08
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram