Covid, Draghi: “Il messaggio ai nostri concittadini deve essere molto chiaro. I vaccini sono sicuri e salvano vite”

vaccini Draghi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Il messaggio ai nostri concittadini deve essere molto chiaro. I vaccini sono sicuri. I vaccini salvano vite”. È quanto ha detto il presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, intervenendo al settimo summit dei presidenti dei Parlamenti del G20 (qui il video).

“I Parlamenti – ha aggiunto il premier – possono fare molto per sostenere lo sforzo globale di vaccinazione. Potete adottare provvedimenti che rafforzino i meccanismi di trasparenza nella distribuzione dei vaccini e che impediscano lo spreco di soldi pubblici nella sanità. Potete inoltre sostenere i Governi nel loro impegno contro la disinformazione in materia di vaccini”.

“Uno studio recente di Nature – ha aggiunto Draghi parlando anche di vaccini – ha mostrato come la lettura di notizie false riduca la probabilità che un individuo si vaccini ‘sicuramente’ contro il Covid-19 di più di 6 punti percentuali. Il Parlamento Europeo ha compiuto molti passi concreti per sfatare i miti sui vaccini e ha fornito linee guida utili per identificare le notizie false sulle piattaforme digitali”.

Secondo Draghi “abbiamo davanti due problemi: nei paesi ricchi le dosi di vaccino sono ampiamente disponibili, ma una minoranza rifiuta di vaccinarsi o esita a farlo, questo comportamento è dovuto alla paura che non siano sicuri ed efficaci, nonostante le evidenze” dicano il contrario. “Nei paesi a basso reddito la disponibilità dei vaccini è ancora limitata, anche a causa di problemi di logistica”, ha osservato il presidente del Consiglio.

Leggi anche: Iss, a sette mesi non si registra una riduzione dell’efficacia dei vaccini a mRna. La copertura rimane dell’89%. I dati confermano un leggero calo solo tra over 80 e residenti delle Rsa.