Da lunedì l’Alto Adige sarà in zona gialla. Nelle ultime 24 ore registrati 470 nuovi contagi. Il tasso di positività è al 3,8% nonostante l’inasprimento delle misure

Bolzano nei giorni scorsi aveva già anticipato le misure da zona. Il tasso di positività è al 3,8%. Preoccupano anche i ricoveri ordinari.

Ormai i parametri sono chiari: da lunedì l’Alto Adige sarà in zona gialla. Lo ha annunciato l’assessore alla Sanità, Thomas Widmann ricordando che Bolzano nei giorni scorsi aveva già anticipato le misure da zona gialla (leggi l’articolo), tra queste l’obbligo di mascherina all’aperto e di Ffp2 sui mezzi pubblici. Per gli altoatesini, quindi, cambierà poso. Nello stesso giorno entrerà in vigore il Super Green pass.

TAMPONI DRIVE THROUGH PRESSO LA MULTIMEDICA POLO SCENTIFICO E TECNOLOGICO

Widmann, sottolineato che negli ultimi giorni si è registrato un forte afflusso agli hub vaccinali, soprattutto per le terze dosi e che a metà dicembre ci sarà un’offensiva vaccinale. Intanto i laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.123 tamponi PCR e registrato 154 nuovi casi positivi. Positività riscontrata anche in 316 test antigenici. Il tasso di positività è salito, dunque, al 3,8%.

A livello provinciale ad oggi sono stati effettuati in totale 723.311 tamponi su 260.721 persone. L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ha aggiornato anche il numero di ricoveri di pazienti Covid, salgono infatti quelli nei reparti ordinari, che ora sono 99 (+6), mentre calano i letti occupati in rianimazione a 11 (-1) e nelle cliniche private 61 (-3).

L’Alto Adige è la seconda zona del Paese a finire in zona gialla prima dell’entrata in vigore delle nuove misure anti-Covid introdotte dal Governo. Da ieri è infatti in zona gialla anche il Friuli Venezia Giulia dove la Regione ha tra l’altro anticipato anche l’entrata in vigore dell’obbligo del Super Green Pass (leggi l’articolo).

Leggi anche: Scuole no vax in Alto Adige. Così si è tornati in zona rossa. A Bolzano un caso esemplare della follia negazionista. Identificati 629 alunni ritirati dagli istituti pubblici.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram